Le Dimore

Palazzo Terzi

Con allestimento di Atelier Biagetti

"Incontri"

Lo splendore di Palazzo Terzi può essere veramente il set dove ambientare un film che intreccia epoche diverse e personaggi inaspettati. Qui ogni oggetto è già un racconto, ogni dettaglio ogni pittura ogni stoffa è frutto di dettagli e stratificazioni che ci fanno pensare a tutto quello che è successo in quelle sale, alle persone che le hanno abitate a tutti gli incontri, i desideri, le attese, le paure, i segreti. Forse i veri attori di questo teatro sono proprio questi oggetti che come testimoni creano connessioni e ci lasciano immaginare storie di cui percepiamo forse le tracce e che chiunque può arricchire e trasformare con la propria immaginazione in altre storie che un po’ ci appartengono. Abbiamo deciso di aggiungere un nuovo livello di lettura a quelli già presenti, per suggerire un’ulteriore chiave di lettura in grado di favorire un corto circuito tra la storia e il contemporaneo, tra lo spazio fisico e quello onirico, dove tutto è possibile.
Incontri con il design
05 ottobre 2016
Atelier Biagetti
Informazioni

Storia

Ubicato sullo sperone occidentale del colle di Bergamo Alta, Palazzo Terzi domina l’omonima piazzetta vicina all’imponente edificio del Liceo Classico.

La costruzione, di origine cinquecentesca, subisce importanti ampliamenti e modifiche nei due secoli successivi che mettono in risalto sia il fronte che l’affaccio panoramico verso la pianura, entrambi oggetto di un recente restauro. Il salone di ricevimento, con il monumentale camino, il salottino degli specchi e una serie di ambienti affrescati dal Barbelli, dallo Storer e dal Tencalla e arredati con sobria eleganza, fanno della dimora un luogo dove il tempo sembra essersi fermato.